Menu
Muro

Il nostro amore per il Pinot Nero

La nostra Tenuta è rinomata per i suoi Pinot Nero, in particolare per il “Riserva Matan“, ma anche per il “ Fuxleiten “. Da quasi 40 anni la nostra famiglia lavora intensamente con questo vitigno nobile. Il  Pinot Nero Riserva Matan  è sicuramente il vino più apprezzato dai nostri clienti. Il nostro comune Montagna, in dialetto altoatesino "Matan", dà il nome a questo vino. Fin dal primo imbottigliamento nel 1995 è il nostro vino di punta.

Grande tenacia e passione maniacale ne ha segnato il prestigio del Pinot Nero di Gleno ora internazionalmente riconosciuto. Gleno è una frazione di Montagna e si trova su 550m d’altitudine, una posizione in alta quota e leggermente in pendio verso ovest, composto di argille e calcare. Oggi, Gleno, insieme a Mazon, non solo è la zona più consona alla coltivazione del Pinot Nero in Alto Adige, ma è anche sinonimo di eccellenza in Italia.

Negli anni ottanta, il suo amore per questo vitigno ha permesso a Klaus Pfitscher di piantare Pinot Nero. Come uno dei primi in Alto Adige con il sistema Guyot. Ancora oggi le uve per il Matan provengono da questo vigneto di quasi 40 anni a Gleno. Si tratta quindi delle vigne più antiche in Alto Adige con questo sistema di allevamento.

Acini sani e pienamente maturi, selezionati a mano e provenienti da vendemmie di basse quantità, riposano in botti fino a che dopo la macerazione a freddo (due giorni), la fermentazione alcolica non sia iniziata spontaneamente. Dopo ulteriori dieci a quattordici giorni si ha la definitiva pigiatura e il vino è posto a maturare per oltre un’ anno in barrique, rinnovati ogni anno per circa un terzo. Il risultato è un Pinot nero monivitigno corposo, vivace e pieno. Fragranze di frutti di bosco, ciliege e sottobosco deliziano l’olfatto, l’abboccato e i tannini vellutati il gusto. Per il Matan bisogna saper aspettare: solo dopo cinque anni di affinamento in bottiglia si mostra nella sua massima armonia. 

Oro
Muro
Torna alla lista